Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

621 views

NON SI PUO’ CONTINUARE A GIOCARE SULLA PELLE DI 131 FAMIGLIE NETINE

forzaitaliaComunicato stampa di FORZA ITALIA

Si è tenuto un incontro del comitato promotore cittadino di Forza Italia, costituitosi nei mesi scorsi, per discutere sulla delicata vicenda che ha visto coinvolti i 131 dipendenti comunali, assunti mediante la procedura di stabilizzazione attivata dalla precedente Amministrazione Comunale.

A seguito della sentenza di primo grado, che riguarda solamente i lavoratori di fascia D, il Sindaco di Noto ha espresso degli intendimenti che sono allarmanti.

Profittando della decisione del Giudice, si è paventata l’ipotesi di annullare la procedura di stabilizzazione per tutti i 131 dipendenti e successivamente riassumerli con un rapporto di precariato.

Forza Italia denuncia e stigmatizza le intenzioni dell’Amministrazione che vuole sfruttare una vicenda seria, e che investe un diritto fondamentale quale il diritto al lavoro, per risolvere i problemi di bilancio, tentando di mascherare la propria incapacità.

Inoltre, gettando nel precariato i lavoratori, si invetera un sistema degno della Prima Repubblica che sfrutta l’esigenza di avere garantito il posto di lavoro per fini elettorali.

Non si può continuare a giocare sulla pelle di 131 famiglie netine!

Per questa ragione Forza Italia ritiene che sia doveroso da parte dell’Amministrazione:

1) proporre immediatamente istanza di sospensiva dell’immediata esecutività della sentenza di primo grado;

2) proporre appello avverso detta sentenza;

3) qualora l’esito processuale dovesse essere infausto, limitarsi ad applicare la sentenza per quanto da essa disposto, quindi limitatamente ai 4 dipendenti di fascia D.

Su questa linea Forza Italia ha intenzione di confrontarsi con i consiglieri comunali e con tutte le forze politiche della città, in modo da individuare una soluzione condivisa che vincoli l’operato del Sindaco.

Forza Italia


Questo articolo è stato visualizzato 386 volte

4 Responses to NON SI PUO’ CONTINUARE A GIOCARE SULLA PELLE DI 131 FAMIGLIE NETINE

  1. avatar

    Corrado Bonfanti Rispondi

    21 luglio 2014 at 13:04

    Se qualche giovane della nostra città mi dovesse chiedere cosa sia la mala politica, non esisterei a rispondere che la mala politica è quella di chi, artefice e protagonista di leggerezza amministrativa, celandosi dietro una sigla di partito, sul treno del quale è salito in una delle stazioni disponibili, fa bieca demagogia cavalcando la fragilità emotiva di numerosi dipendenti comunali contribunedo ad esasperare ancora di più lo status quo.
    Questi lavoratori non hanno niente da temere dalla mia amministrazione e, anzi, nella serietà dei nostri comportamenti possono trovare la definitiva soluzione al male arrecato loro da chi oggi ne vorrebbe prendere le difese.
    A buon intenditore poche parole!

  2. avatar

    daniele manfredi Rispondi

    21 luglio 2014 at 13:14

    Condivido la riflessione del Sindaco Forza Italia dimentica che oggi i 131 sono in una situazione che va aggiustata perche’ la stabilizzazione non segui’ le giuste procedure.Poi il 23 luglio se ne discutera’ in Consiglio Comunale,ci sono dei diriti acquisiti che vanno tutelati.Non si puo’ fare nessun tatticismo ne tanto meno cavalcare la tigre, non si possono dimenticare le responsabilita di chi ha sbagliato.Non e’ il momento delle recriminazioni,ma il momento che nin ammette ulterioti errori.

  3. avatar

    Vincenzo Leone Rispondi

    21 luglio 2014 at 15:20

    Egregio signor Sindaco, nella vita bisogna guardare avanti.
    A mio modesto avviso il suo commento è fuori bersaglio.
    Nel comunicato non si parla di ciò che è stato ma di ciò che si può e si deve fare a tutela di questi nostri concittadini.
    I problemi vanno risolti, non si può rimuginare il passato!
    Ci dica allora se condivide la proposta di Forza Italia o,altrimenti, ci spieghi quali soluzioni alternative propone. Il precariato??

  4. avatar

    Roberto Bellassai Rispondi

    22 luglio 2014 at 10:30

    Forza Italia, difende i lavoratori? Mi è nuovo! Non solo a livello locale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *