Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

566 views

XXXXXXXXXXXX : APPELLO ALLA CITTA’

salvoSiamo persone, libere da condizionamenti ideologici, disponibili al dialogo e all’ascolto delle esigenze della comunità e, soprattutto, capaci di elaborare proposte e soluzioni praticabili.

Per XXXXXXXXXXX oggi è arrivato il momento di confrontarsi, in modo chiaro e diretto, con la situazione di questa città, nella quale viviamo, lavoriamo e che amiamo.

Noto, purtroppo, non è più una città normale, la nostra comunità è ormai, come si dice, alla frutta. Da tempo abbiamo perduto la dimensione economica che ci aveva reso ricchi e illustri, le campagne abbandonate, il turismo che non decolla, la disoccupazione al 40% (al 70-80% la disoccupazione giovanile) e, quel che peggio, stentiamo sempre più a distinguere chi siamo, da dove veniamo e, soprattutto, dove vogliamo andare.

La composizione sociale della comunità è smagliata, sdrucita, sfaldata.

Per carità di patria accenno appena al folto gruppo dei “caminanti” che stanno divorando, nel silenzio e nella paura generale, l’ultima residua speranza di uno sviluppo urbanisticamente adeguato della città, alle periferie sempre più al limite del disagio esistenziale, alla nostra borghesia medio-alta concentrata nel mantenere il proprio status e, sempre più spesso, incline all’affarismo e a larghe fasce della popolazione che avvertono il senso dello sfinimento e della rassegnazione.

XXXXXXXXXXXX si presenta con l’impegno civico di ricostruire la città, attraverso un progetto programmatico-politico, condiviso da altre forze politiche, volto a ridefinire il futuro, sociale e economico, di individuare una classe dirigente locale e un leader in grado di offrire alla popolazione netina, con un mix di fattori propulsivi, un governo forte e determinato a dare risposte concrete, in tempi certi, ai bisogni della cittadinanza.

L’impegno a dare voce alla cittadinanza perché crediamo che i cittadini hanno il diritto di essere informati su quando l’amministrazione decide, hanno il diritto ad essere consultati quando si decide sulla cultura, la sanita’, il sociale, le tasse, l’acqua, hanno il diritto a partecipare alle scelte quando si tratta di adottare atti “di tutti” come, per esempio, il piano regolatore.

Soprattutto vogliamo impegnarci perché per la nostra comunità si riaccenda la speranza di tornare ad essere un popolo vivo, inquieto, pulsante, pronto si allo scontro ma con una storia condivisa da tramandare, con ideali e progetti comuni da perseguire, con un futuro degno da offrire ai nostri figli e ai nostri giovani.

Chiediamo alla città, ai Netini di dare forza a XXXXXXXXXXX, fornendo idee, partecipazione, condivisione, supporto e, al momento giusto, consenso elettorale.

XXXXXXXXXXXXXXXX

Il manifesto della rabbia popolare netina


Questo articolo è stato visualizzato 375 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *