Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

408 views

SUL FORUM DI AGENDA 21

Al Forum di Agenda 21 di ieri 18 Settembre c.a., il Sindaco di Noto, Dott. Corrado Bonfanti, intervenendo al dibattito ha chiesto scusa all’Assemblea perché il 3 Settembre scorso, durante il Consiglio Comunale, in merito al ritiro sulla variante della lottizzazione di Eloro – Pizzuta, con molta enfasi, fece delle provocazioni ai Movimenti Ambientalisti, Associazioni, Comitati e singoli Cittadini che lottano contro la lottizzazione in Contrada Eloro- Pizzuta, apostrofandoci con il termine: “ Menti Bacate “ , che strumentalizzano la questione  per propri fini politici, facendo disinformazione!

Dopo le scuse, che chiaramente sono state accettate, ha aggiunto che non si spiega come mai da quando è divenuto Sindaco della Città sono sorti Associazioni e Comitati che sono troppo presenti politicamente in Città, ma, soprattutto, incalzano politicamente il Sindaco e la sua Amministrazione!

Il Sindaco e l’Amministrazione non solo dovrebbe sapere che è un nostro diritto esercitare la pratica della democrazia ma dovrebbe anche dirci più volte grazie perché abbiamo a cuore i problemi della Città dove viviamo, che vogliamo abbia un reale sviluppo sostenibile per potere consegnare alle generazioni future e all’Umanità intera, – Noto è una Città UNESCO, una Città che è “ Patrimonio dell’Umanità “ –   una Città e un territorio,che devono essere rispettati nella loro valenza  che è quella a vocazione esclusivamente turistica  che da tempo continuiamo con il nostro impegno a portare avanti,con i contributi analitici di professionisti come ad esempio il Prof. Paolo Tiralongo  e quella tecnica e urbanistica del’Ingegnere Corrado Fianchino,presenti come relatori al Forum.

Le Associazioni, i Comitati ecc, nel dirla tutta, (sono solo nostre considerazioni) si sono resi conto che il Sindaco di Noto e la sua Amministrazione sono “politicamente deboli“ e la loro debolezza l’hanno più volte dimostrata all’intera Città, ad esempio riguardo la questione Ospedale Trigona, a cui il Sindaco non ha saputo mai coinvolgerela Città, né riguardo la questione acqua,la SAI8,la Societàche gestisce l’acqua in Città, dando  alla cittadinanza un servizio scadente con delle bollette da pagare definite:  “ bollette pazze “ ,   perché troppo gonfiate nel prezzo.  Anche in questo caso l’Amministrazione è stata assente!

Un altro esempio,in cui il Sindaco è stato per niente chiaro, quindi inadeguato, riguarda il cambio immotivato del Direttore Artistico del Teatro Comunale, Corrado Russo, un Direttore che ha lavorato bene nei quattro anni in cui è stato alla guida del Teatro, passando dalle gestioni caotiche del passato ad una gestione fatta con una programmazione in cui è prevalsa la pluralità culturale dei lavori teatrali, legando il teatro al territorio, all’Università, facendo laboratori, dando strumenti ai Giovani e non solo ai Giovani.

Questi sono segni, segni preoccupanti,che fanno riflettere il Comitato per i Diritti del Cittadino e non solo, che denotano inadeguatezza dell’Amministrazione nell’affrontare e risolvere i problemi e gli indirizzi da dare alla Città di conseguenza con il nostro modesto impegno e quello di altre realtà veniamo in aiuto e in soccorso all’Amministrazione e al Sindaco, rispettandone i ruoli e le competenze,visto che sono in diversi i “ soggetti politici “ esterni che forzano e tendono di decidere la politica nella Città di Noto, escludendo gli On. Granata, Marziano e De Benedictis, di cui accennava il Consigliere Bosco al Forum, parlando dell’incontro che hanno  avuto qualche settimana addietro con il Sindaco sulla annosa questione lottizzazione Eloro – Pizzuta.

Nonostante il nostro doveroso e disinteressato impegno il Sindaco continua a disapprovarci e a sentirsi incalzato politicamente da noi, quando invece dovrebbe chiarirci del perché delle  “pressioni politiche“, da parte dei vari politici che hanno contribuito politicamente a farlo eleggere a Sindaco di Noto, “pressioni politiche“,che secondo noi lo rendono  “politicamente debole“, insieme all’Amministrazione,e di conseguenza tendono a ribaltare la politica che tutti ci aspettavamo in antipolitica!

Le nostre sono delle brevi precisazioni che, con rispetto, facciamo per chiarezza alla Città, al Sindaco e all’Amministrazione!       

Roberto  Bellassai

Comitato per i Diritti del Cittadino


Questo articolo è stato visualizzato 292 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *