Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

1.211 views

SOLO IL PARTITO DEMOCRATICO PUO’ INDICARE IL PROPRIO ASSESSORE

PDLe notizie di stampa, il gossip, il toto assessori che in questi giorni siamo stati costretti a leggere sono inezie cui un gruppo dirigente serio, come quello che riteniamo di essere, non può dare alcuna rilevanza.

Come partito abbiamo il dovere, ancor prima di parlare di assessori e altro di comprendere quale è, e quale vuole essere, il quadro politico che oggi si intende porre alle basi di quest’ultima fase dell’amministrazione Bonfanti e di quello che sarà la futura coalizione da presentare alla città.

Su ciò le notizie, poche quelle ufficiali, moltissime le ufficiose, non aiutano a fare chiarezza. L’allargamento ad altre forze politiche o il recupero di movimenti o singoli consiglieri già appartenuti alla maggioranza lascia nebulose che vanno assolutamente sgombrate dal campo.

In questi anni abbiamo dimostrato di essere una forza politica, forse l’unica, ad aver agito sempre con grandissimo senso di responsabilità e lealtà.

Le nostre posizioni sono state sempre espresse con la massima trasparenza e serietà non dimenticando mai di far parte di una coalizione e della conseguente necessità di dover confrontarsi con le altre componenti politiche e col sindaco in primis.

Siamo ad una fase cruciale dell’esperienza amministrativa e come PD rivendichiamo il diritto di esprimere le nostre posizioni e i nostri giudizi con la consapevolezza di avere tutti i titoli per poterlo fare in modo libero e in piena autonomia.

In quest’ottica le notizie che vedrebbero riconfermata in quota al PD l’assessore Cettina Raudino, pur essendo una legittima aspirazione del Sindaco, sono destituite per quello che ci riguarda, da ogni fondamento.

Il Direttivo del partito convocato per il giorno 3 ha stabilito all’unanimità che l’eventuale assessore del PD non può non essere indicato che dagli organismi dirigenti del circolo di Noto.

Su questo non si può e non si vuole indietreggiare neanche di un millimetro.

Questo non significa che noi siamo contrari alla riconferma dell’assessore Raudino, a cui va tutta la nostra stima e la nostra riconoscenza per il lavoro svolto.

E se eventualmente un sacrificio il partito deve fare questo sicuramente non può consentire a nessuno di mortificare l’unica forza politica organizzata che a differenza di altri continua ad avere tra le proprie fila i consiglieri eletti nell’ultima tornata elettorale.

Disponibili eventualmente a confrontarci quindi, ma su ipotesi che siano proporzionate a quella che è la valenza politica del partito che rappresentiamo.

In ogni caso va ribadito che l’assessore in quota al PD non può non avere una forte e chiara connotazione politica, come è stato nel caso dell’assessore Bianca, che solo il PD di Noto gli può riconoscere e nessun altro.

Circolo pd di Noto


Questo articolo è stato visualizzato 689 volte

12 Responses to SOLO IL PARTITO DEMOCRATICO PUO’ INDICARE IL PROPRIO ASSESSORE

  1. avatar

    daniele manfredi Rispondi

    4 settembre 2014 at 16:04

    Un passaggio sibillino,come e’stato nel caso dell’assessore Bianca.Se ne parla gia’ al passato? Un partito unito che si scompone e ricompone fittiziamente quando ci sono rimpasti e nomine di sottogoverno.Comunque bravi va riconosciuto che si sanno proporre nel modo piu’proficuo.Uno perche’ mi tocca lo dice il partito ” intero ” uno perche’l’assessore e’bravo lo diciamo noi ,(vedi raudino) un terzo non si tocca perche’ ha lavorato bene (terranova).In definitiva a casa nostra comandiamo noi in quella degli altri pure !!!

  2. avatar

    Daniele Manfredi Rispondi

    5 settembre 2014 at 19:45

    Mi hanno mandato un messaggio con la nuova giunta di Noto,allora è proprio vero quello che avevo scritto sopra.Sulle prime come avevo scritto poteva sembrare un ridimensionamento del PD ora devo dire che c’è lo strapotere del Sindaco.Per dire qualcosa a Roberto Nastasi sui “biglietti”, una cosa è certa che quelli del PD li ha tutti.Leggo che il PD è il primo partito in città e dico vabbè per le sbronze, ma i numeri sono numeri e questo non è sicuramente vero.Basta guardare le “classifiche” delle elezioni comunali del 2011.CMQ speriamo risolvano i tanti problemi che abbiamo.X il sindaco un augurio in più adesso è anche assessore ai servizi sociali,allo sport, all’urbanistica, al personale e al bilancio,non penso di aver dimenticato nulla.

  3. avatar

    Civatiano Rispondi

    6 settembre 2014 at 00:44

    Ma come non era presente alla conferenza, mi ha tolto il piacere di vedere la sua faccia sorpresa. Caro signor Manfredi mi dispiace contraddirla ma in questa vicenda l’unico vincitore è’ stato il partito democratico che ha imposto la propria linea al sindaco che nonostante il suo solito atteggiamento da bulletto di periferia mandava sms di minacce e rotture ma alla fine ha dovuto ingoiare il rospo prendendo in giunta una persona che non riteneva neanche idonea ad avere un posto di sottogoverno. Ha ragione quando dice che il sindaco esercita il suo strapotere ma con gli altri, vedi uniti per la città, il gruppetto di maceri e il gruppo pagano che rimangono in maggioranza nonostante le sberle prese dal sindaco in attesa di qualche ossicino. Per non parlare del nuovo centro destra che già festeggiava l’ingresso in maggioranza e in giunta, si sono coperti di ridicolo cutrali, Vinciullo e anche massimo Prado il grande stratega. Molto meglio la Pennavaria che almeno fa l’opposizione all’occasione. Pazienza riprovateci fra qualche anno.

  4. avatar

    Daniele Manfredi Rispondi

    6 settembre 2014 at 08:17

    Guardi sig.Civatiano da tempo non mi sorprende nulla tanto meno quello che fa il PD a Noto, vede lei dimentica che il suo partito ha ben lavorato sulle opportunità che gli sono state concesse,perchè nei fatti le elezioni le ha perse.
    Poi lei giustamente dice riprovateci,può essere come no.Le condizioni non sono mai eguali quindi non è detto che il suo partito non ritorni alla misera presenza di un unica presenza in Consiglio Comunale nel 2016.E’ andata così che ci vuole fare ma non mi parli di principi di forza di politica o di altre cose, di opportunità si e siete stati dei veri maestri a trasformare una sonora sconfitta in una vittoria e bravissimi a far diventare moneta sonante.
    Non entro nel merito delle persone che vi rappresentano perchè non sarebbe “idoneo”, ma quelli che contano sono i risultati, poi decida lei se sono numerici – da uno a tre consiglieri – i ricatti in consiglio comunale – oppure l’assoluta inconsistenza amministrativa del vostro “leone” in campo ovvero CORRADO BIANCA.

  5. avatar

    Civatiano Rispondi

    6 settembre 2014 at 10:56

    Caro Manfredi leggo una punta di irritazione nelle sue argomentazioni. Nonostante le sue continue esternazioni, anche attraverso questo inutile blog che per quanto mi riguarda andrebbe chiuso, volte a discreditare il mio partito a favore delle richieste del suo movimento, oggi possiamo dire che la sua strategia e’ completamente naufragata. Se ne faccia una ragione il sindaco ha fatto una scelta di campo mettendo sulla bilancia la lealtà e l’affidabilità del partito democratico viceversa le continue richieste dei consiglieri comunali degli altri gruppi che si sono comportati come cani sciolti ed ha scelto di stare con il partito democratico che lo sosterrà lealmente ricandidano lo a primo cittadino, mentre probabilmente il suo movimento andrà a sostenere il candidato di Forza Italia. Continua ad attaccare Corrado Bianca ma perché non diceva le stesse cose quando eravate in giunta insieme a firmare le delibere del Sindaco, di Terranova e della Raudino? A proposito come mai non dice niente dell’operato del Sindaco che vi ha sbattuto la porta in faccia senza neanche invitarvi alla conferenza stampa di presentazione della nuova giunta? Forse non lo vuole irritare in attesa del’ossicino della presidenza dell’aspecon, attenzione potremmo decidere di darlo al nuovo centro destra. Non la sento più parlare di quale visione di sviluppo della città ha lei e il suo gruppo. Continua a esternare contro Bianca, il pd e gli ambientalisti fra poco magari parlerà male della magistratura che fa rispettare le leggi e il paesaggio. Per favore si rilassi.

  6. avatar

    admin Rispondi

    6 settembre 2014 at 11:04

    Guardi Civatiano se ritiene questo blog inutile perché ci scrive?

  7. avatar

    daniele manfredi Rispondi

    6 settembre 2014 at 11:26

    Guardi io sono tranquillo ed anche rilassato, ho partecipato alla conferenza stampa del sindaco quando ha presentato i 4 consiglieri di Impegno per Noto,partecipare a quella del Pd non mi interessava.Veda nel suo scritto lei afferma che e’stato imposto come assessore uno che il sindaco non riteneva buono nemmeno per un posto di sottogoverno.Se il sindaco voleva 3 assessori e li ha ottenuto dovendosi sorbire uno che non ritiene all’altezza, avra’avuto le sue convenienze.Quanto all’operato del sindaco se va bene per lei va bene anche per me non ho nulla da obiettare al momento.Non posso dare dichiarazioni per UPC e non so nemmeno che accordi abbiano con il sindaco,se l’Aspecon sia un ossicino o meno veda lei, da parecchie settimane c’e’ il mio disimpegno politico con UPC quindi non sta a me dare giudizi sugli accordi che hanno fatto.Certo se prendono la presidenza dell’aspecon sono parte integrante della maggioranza o quanto meno del progetto del sindaco.A me sta bene cosi’ sono molto rilassato e tranquillo e meglio di cosi?.Poi le dico che non si possono chiudere tutti i blog liberi solo perche’ lei riyiene che vi sia peccato di lesa maesta’.Bon tiempu e malattiempu nun dura tuttu u tiempi.Auguri x i brillanti risultati sin qui raggiunti a lei e al PD,dice il Dott.Valvo solo gli stupidi non cambiano idea e si agisce di coneguenza.

  8. avatar

    Civatiano Rispondi

    7 settembre 2014 at 08:11

    Ma come, vuole dare a intendere che non sa che il presidente dell’aspecon sarà Bruno Zani, fratello del leader di Uniti per la Città? Non ci crede nessuno a questa sua distanza con UPC. Lo sa bene che il tozzo di pane è stato guadagnato con la presidenza del Noto Calcio. Povero Prado, già pronto assessore e invece buttato giù dalla finestra. Questa volta sembra che il Sindaca per difendere Terranova abbia dovuto fare fuori il nuovo centro destra e il suo ex cognato.

  9. avatar

    Daniele Manfredi Rispondi

    7 settembre 2014 at 10:41

    Che le posso dire se lei non crede non mi sforzerò più di tanto nel farglielo credere.
    Se il presidente dell’Aspecon sarà Bruno Zani non posso che fargli i migliori auguri di buon lavoro assume un incarico non facile.
    La mia distanza con UPC è squisitamente “politica”,
    se poi lei la distanza politica la associa alle liti non mi trova d’accordo.
    In politica ognuno trova giusto quello che crede veda anche un tozzo come dice lei può essere giusto ,ma il famoso “tozzo” va da un assessorato, al revisore dei conti,al presidente del Gal Eloro ecc. ecc..
    Oggi ci sono modi diversi di affrontare i tempi c’è chi lo fa con tranquillità e rilassatezza e chi con sentimenti di rivalsa viste le frustrazioni in cui vive quotidianamente.
    Il Sindaco avrà avuto le sue buone motivazioni per andare in quella direzione se avrà preferito mantenere la posizione a Terranova piuttosto che a Prado, ma su questo non può che rispondere il diretto interessato non conosco le dinamiche e non mi riguarda.
    Ci sono strategie che naufragano e strategie che vanno in porto,quando qualcuno è più bravo di te non puoi fare altro che complimentarti con l’avversario.

  10. avatar

    Maurizio Sessa Rispondi

    9 settembre 2014 at 12:02

    Caro Civatiano… già il solo nome mi fa venire l’orticaria… non si preoccupi di upc… si preoccupi del suo partito… ho già fatto gli auguri di buon lavoro al segretario-assessore Ferlisi…
    Eppoi.. per finire il tozzo di pane lo lascio a lei… che noi di upc ci mangiamo una bella pagnotta.. e anche ben condita… buona giornata…

  11. avatar

    Civatiano Rispondi

    9 settembre 2014 at 12:46

    Caro Sessa ma non eravano nello stesso partito fino a qualche tempo fa?
    Lei non era nel Gal Eloro per conto di Cannarella e la Margherita?
    Effettivamente il suo non è mai stato solo un tozzo di pane. Comunque Forza Italia l’aspetta. Vada Pure.

  12. avatar

    daniele manfredi Rispondi

    9 settembre 2014 at 20:31

    Carissimo Maurizio Sessa ti sapevo a dieta …. ti ritrovo con una pagnotta e pure condita.La mia nuova alimentazione comprende solo la pagnotta dietetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *