Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

1.408 views

SOLO IL PARTITO DEMOCRATICO PUÒ INDICARE IL PROPRIO ASSESSORE?

PDCi risiamo! Il 4 settembre del 2014 il partito democratico emanava un comunicato con il quale spegneva tutto quel Gossip intorno al rimpasto in Giunta e all’avvicendamento di Corrado Bianca con il ritorno della professoressa Raudino nel Pd, passando da assessore tecnico a politico.

Ho semplicemente ripreso l’articolo su evarconews del circolo locale Pd.

Adesso il sindaco ci riprova ma sembra che questa volta il Pd non abbia nulla da dire.

Precisino

“Le notizie di stampa, il gossip, il toto assessori che in questi giorni siamo stati costretti a leggere sono inezie cui un gruppo dirigente serio, come quello che riteniamo di essere, non può dare alcuna rilevanza.

Come partito abbiamo il dovere, ancor prima di parlare di assessori e altro di comprendere quale è, e quale vuole essere, il quadro politico che oggi si intende porre alle basi di quest’ultima fase dell’amministrazione Bonfanti e di quello che sarà la futura coalizione da presentare alla città.

Su ciò le notizie, poche quelle ufficiali, moltissime le ufficiose, non aiutano a fare chiarezza. L’allargamento ad altre forze politiche o il recupero di movimenti o singoli consiglieri già appartenuti alla maggioranza lascia nebulose che vanno assolutamente sgombrate dal campo.

In questi anni abbiamo dimostrato di essere una forza politica, forse l’unica, ad aver agito sempre con grandissimo senso di responsabilità e lealtà.

Le nostre posizioni sono state sempre espresse con la massima trasparenza e serietà non dimenticando mai di far parte di una coalizione e della conseguente necessità di dover confrontarsi con le altre componenti politiche e col sindaco in primis.

Siamo ad una fase cruciale dell’esperienza amministrativa e come PD rivendichiamo il diritto di esprimere le nostre posizioni e i nostri giudizi con la consapevolezza di avere tutti i titoli per poterlo fare in modo libero e in piena autonomia.

In quest’ottica le notizie che vedrebbero riconfermata in quota al PD l’assessore Cettina Raudino, pur essendo una legittima aspirazione del Sindaco, sono destituite per quello che ci riguarda, da ogni fondamento.

Il Direttivo del partito convocato per il giorno 3 ha stabilito all’unanimità che l’eventuale assessore del PD non può non essere indicato che dagli organismi dirigenti del circolo di Noto.

Su questo non si può e non si vuole indietreggiare neanche di un millimetro.

Questo non significa che noi siamo contrari alla riconferma dell’assessore Raudino, a cui va tutta la nostra stima e la nostra riconoscenza per il lavoro svolto.

E se eventualmente un sacrificio il partito deve fare questo sicuramente non può consentire a nessuno di mortificare l’unica forza politica organizzata che a differenza di altri continua ad avere tra le proprie fila i consiglieri eletti nell’ultima tornata elettorale.

Disponibili eventualmente a confrontarci quindi, ma su ipotesi che siano proporzionate a quella che è la valenza politica del partito che rappresentiamo.

In ogni caso va ribadito che l’assessore in quota al PD non può non avere una forte e chiara connotazione politica, come è stato nel caso dell’assessore Bianca, che solo il PD di Noto gli può riconoscere e nessun altro.

Circolo pd di Noto”


Questo articolo è stato visualizzato 677 volte

7 Responses to SOLO IL PARTITO DEMOCRATICO PUÒ INDICARE IL PROPRIO ASSESSORE?

  1. avatar

    admin Rispondi

    29 settembre 2015 at 14:07

    Io pubblico tutto, questa volta devo notare che un anno politico equivale ad un’era geologica.

  2. avatar

    D.M Rispondi

    30 settembre 2015 at 17:02

    L’approssimarsi alle amministrative forse determinerà degli aggiustamenti e/o ridimensionamenti che siano anche se allo stato attuale tutto dipende da ciò che farà il Sindaco in carica. Ritengo che a pochi mesi delle elezioni azzardare mosse di questo tipo sia senza dubbio causa solo di pretesti e darà la “classica scusa” a chi vuole smarcarsi per posizionarsi meglio o anche in modo diverso il prossimo. Questo eventuale rimpasto o rotazione di nomi a mio parere è controproducente sotto tutti i punti di vista. Mancano  7/8 mesi alle nuove elezioni ” nisciuno è fesso”.

     

  3. avatar

    admin Rispondi

    30 settembre 2015 at 21:11

    Caro Daniele a 8 mesi delle elezioni tutte le forze politiche sono in subbuglio e tutti cercano di riconquistare autonomia rispetto ad un atteggiamento genuflesso che hanno avuto nei confronti dell’azione amministriva del Sindaco. Tutti chi più e chi meno hanno condiviso le responsabilità delle scelte, sia i componenti della giunta, sia le forze politiche che le hanno espressi, sia i consiglieri di riferimento. E tutti hanno usufruito di posti di sottogoverno e prebende. Oggi non siamo ancora al momento delle scelte definitive, tuttavia è legittimo guardarsi intorno e verificare la possibilità di altri percorsi. Lo state facendo voi, probabilmente lo sta facendo il Pd e credo che lo stia facendo anche il Sindaco. Per il resto saranno i cittadini elettori a decidere credibili e efficaci le azioni e le scelte dei partiti e degli uomini che ne fanno parte.

  4. avatar

    D.M. Rispondi

    30 settembre 2015 at 22:08

    Il sistema e’ in subbuglio perche’  l’evidenza dei fatti dice che e’cosi’ a parte i gruppi e/o partiti ognuno si passa la mano sulla sua coscienza personale e ne trae le conclusioni. Ognuno di noi conosce fatti e persone e chi ha proposto l’attuale Sindaco alla citta’ e non solo anche i collaboratori Terranova e Campisi .

  5. avatar

    admin Rispondi

    30 settembre 2015 at 23:41

    A senza dubbio, se ti riferisci a me io, da questo punto di vista, ho gravi responsabilità, perché ho creduto nell’onesta intellettuale di alcuni soggetti. Per fortuna me ne sono reso conto e non ho più condiviso da 4 anni alcuna scelta. Al contrario, tutti i restanti partiti, nessuno escluso, hanno firmato e quindi condiviso atti amministrativi, hanno fatto votare e votano ancora adesso a sostegno dell’amministrazione. Per carità tutto legittimo, come è legittimo per tutti guardarsi intorno.

     

  6. avatar

    Daniele Manfredi Rispondi

    1 ottobre 2015 at 10:15

    Io preferisco dire in generale Carmelo perchè il panorama è molto più ampio di un singolo.Fatte le scelte e messa su un amministrazione non è che si risolva il problema non condividendo ,anche perchè le persone sono sempre quelle anche le stesse di quando sono state scelte . Quanto a guardarsi attorno sono in tanti.

  7. avatar

    Daniele Manfredi Rispondi

    3 ottobre 2015 at 11:30

    Da Notonews
    Noto, Il vicesindaco Raudino torna nel Pd con la Giunta Bonfanti: “insieme lavoreremo per le prossime elezioni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *