Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

995 views

SIRACUSA BATTE NOTO 3 A 0, TUTTO CALCOLATO NASCE ARETHUSAACQUA SPA

Siracusanoto Non avevano dove sbattere la testa ed invece era tutto pronto, come al solito Siracusa batte Noto 3 a 0.

Sarebbe stata costituita subito dopo la riunione fiume di ieri la newco che dal 26 gestirà il servizio idrico a Siracusa e negli altri 9 Comuni cosiddetti “obbedienti”. Nel consiglio di amministrazione della nuova società, costituita dagli spagnoli di Aqualia, siederanno anche i rappresentanti della curatela fallimentare e dei Comuni interessati, per maggiore controllo e garanzia. Gli stessi enti locali potranno poi entrare in società, qualora lo decidessero, ma potrebbe anche significare abbandonare la linea tanto battuta dell’acqua pubblica e su cui anzi alcuni sindaci hanno già annunciato battaglia non appena la legge Vinciullo-Di Marco entrerà in vigore.

Il nome della società è Arethusacqua s.p.a. 

A questo punto si attende la stipula del contratto di affitto di azienda tra la curatela e questa newco.
Contratto di affitto della durata di (almeno) un anno con la garanzia di mantenere gli attuali posti di lavoro (150). Ma nell’incontro con i sindacati, l’altra sera, sarebbero emerse anche altre volontà, come quella di contenere i costi per gli stipendi che sarebbero stati valutati eccessivi. Possibili tagli di indennità e contratti part time. Sarebbe stata anche valutata l’ipotesi di adottare contratti di solidarietà, operazione che non può essere applicata alla situazione attuale. Al di là di questi aspetti specifici, e di alcuni paletti che la società avrebbe cercato di fissare, i sindacati avrebbero mostrato di gradire il progetto di Aqualia che potrebbe prevedere un immediato piano di investimenti pari a 1,5 milioni di euro.


Questo articolo è stato visualizzato 358 volte

2 Responses to SIRACUSA BATTE NOTO 3 A 0, TUTTO CALCOLATO NASCE ARETHUSAACQUA SPA

  1. avatar

    Sindaco Rispondi

    21 maggio 2014 at 13:50

    Sono abituato a giocare le partite e mi è stato insegnato, da sportivo, che la gara finisce al termine del tempo regolamnetare più eventuale recupero.
    Non vedo di buon occhio i disfattisti e gli ignoranti.

  2. avatar

    admin Rispondi

    21 maggio 2014 at 14:58

    Sono certo che Corrado Bonfanti appena pubblicheranno la legge Vinciullo -Di marco, già firmata dal commissario dello stato, si riprenderà gli impianti idrici. Certo Garozzo e’ stato scorretto. Carmelo Filingeri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *