Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

622 views

NESSUNA SORPRESA!

scaricatiNessuna sorpresa nell’apprendere della retrocessione di Noto nelle classifiche di Legambiente e tourinclub sulla qualità del mare.
Forse le cinque vele non le abbiamo mai meritate:  basti pensare alla contraddizione delle vele e dei divieti di balneazione di qualche anno fa.
Adesso speriamo che questa notizia, la quale costituisce tra l’altro una batosta mediatica sulla attrattiva turistica della nostra città, faccia svegliare l’amministrazione; speriamo che si cominci  a fare qualcosa anche per le zone marine, a partire dalla pulizia delle strade e dalla viabilità secondaria.
Il viale Lido viene pulito e spazzato e  si  effettua la raccolta differenziata, mentre in tutto il resto della contrada sterpaglie che invadono la carreggiata, discariche di amianto e nessuna illuminazione. 
Altra nota dolente che inciderà moltissimo per questa e le prossime estati é lo stato dei depuratori: da mesi denunciamo la mancanza di manutenzione sostanziale e l’interruzione della condotta che collega i due impianti.
Adesso apprendiamo che i lavori a Calabernardo sono fermi e questo ci preoccupa: ma che fine hanno fatto gli ambientalisti che sostengono questa amministrazione ?
Non parliamo del progetto per realizzae la pista ciclabile sulla linea ferrata noto – lido di noto, argomento più volte posto all’attenzione dell’amministrazione, ma che non riesce ad avere realizzazione.
Il nostro litorale é fonte di ricchezza, ovviamente se si rende fruibile e dignitoso, quindi anziché spendere centinaia di milioni di euro per manifestazioni scadenti e che nulla portano in termini di ricchezza, o spendere risorse pubbliche per opere che i privati vogliono realizzare in proprio, é necessario investie in viabilità, pulizia, in ricettività.

Salvo Veneziano

Questo articolo è stato visualizzato 428 volte

One Response to NESSUNA SORPRESA!

  1. avatar

    M.Elena Tomat Rispondi

    8 giugno 2013 at 18:30

    Condivido in pieno. Al di là dell’evento , ciò che necessita è la manutenzione ordinaria unita ad interventi strutturali (anch’io mi sono sempre chiesta come mai non si investe nella pista ciclabile sul sito della vecchia ferrovia, che sarebbe un’attrattiva per i turisti del nord che possono portare numerose presenze fuori stagione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *