Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

408 views

LA FAVELA DEL QUARTIERE DI VIA SONNINO DI NOTO

La titolazione sembrerebbe forte, ma vi assicuro che di questo si tratta!

Il quartiere di Via Sidney Sonnino (dai più chiamato Bronx), un agglomerato di case popolari fortemente degradate e putrescenti, è diventato una immensa discarica abusiva,  aiuole (?) piena di erbacce e rifiuti che rendono malsana la vita quotidiana dei residenti.

Cittadini, abbandonati dalle Istituzioni, che rifiutano con forza le facili e semplicistiche etichette di sporcaccioni o incivili affibbiategli da chi guarda dal lontano Centro monumentale netino.

Cittadini, invece, che  denunziano lo scarico nelle ore notturne da parte di sconosciuti di ogni genere di immondizia.

Cittadini che chiedono aiuto alle Istituzioni per bonificare il quartiere e rendere possibile una vita decente e dignitosa.

E’ paradossale che a pochi metri da ciò sia stata installata l’imponente scritta “WELCOME TO NOTO”, overture di una Noto tanto glamour quanto, per alcune parti, fittizia .

Lo staff del Sindaco, causa i numerosi impegni, ha potuto fissare un incontro con una delegazione di residenti solo per il 3 di maggio.

MA LA SITUAZIONE E’ VERAMENTE INSOSTENIBILE!!!

 Saremmo curiosi di sapere, quanti tra politici e amministratori, hanno fatto visita a questi luoghi dal 2016.

Ma non è questo  il tempo delle polemiche!

Chiediamo al Sindaco e  all’assessore Frasca  di interessare gli uffici competenti al fine di rimuovere in tempi,  urgenti e stretti, questa indecenza ed avviare un recupero programmato delle periferie urbane della città di Noto, patrimonio dell’Umanità.

Carmelo Filingeri


Questo articolo è stato visualizzato 1.080 volte

3 Responses to LA FAVELA DEL QUARTIERE DI VIA SONNINO DI NOTO

  1. avatar

    Andrea

    3 aprile 2018 at 16:47

    Proprio l’anno scorso ero in vacanza a Noto e alloggiavo in in una casa che costeggia “il bronx”.
    Una mattina vedo un tizio che butta nella campagna proprio di fronte a quei palazzi fatiscenti, due materassi. Mi appresto a chiamare i vigili urbani di Noto, mi risponde una signora, immagino una vigilessa (peccato di non aver chiesto il nome e cognome con chi parlavo) che dopo averle spiegato cosa stava accadendo davanti i miei occhi, mi risponde che loro non potevano essere dappertutto e che quindi non sarebbero intervenuti.

    Adesso ditemi se vi sembra una risposta normale!!!!

  2. avatar

    Dolores David

    3 aprile 2018 at 16:58

    Sono d’accordo con ogni iniziativa possa servire a porre fine a questa situazione insostenibile per i residenti di quella zona. Si potrebbe pensare anche ad una raccolta di firme. Buon lavoro!

  3. avatar

    Vania

    3 aprile 2018 at 17:04

    Con quei soldi si potevano fare pulizie straordinarie. E invece si è preferito nascondere la polvere sotto al tappeto. Un classico di questa adm