Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

468 views

INQUINAMENTO LUMINOSO

Via Gaetano Salvemini N.25 è un quartiere popolare di Noto, di case popolari, composto da otto palazzine, nelle prime quattro abitano 16 famiglie mentre nelle seconde quattro ne abitano 24, arrivando così a 40 famiglie.

Ebbene, in questa zona intorno al 2000, Amministrazione Leone, furono eseguiti dei lavori di “riqualificazione“, si fa per dire, del quartiere che comprendevano pavimentazione, fogne e illuminazione!

E’ di quest’ultimo servizio che vogliamo parlare, tralasciando alcuni lavori lasciati a metà, che non sono mai più stati ripresi e rifiniti nonostante la variante di cui a suo tempo parlava l’Amministrazione Leone e il Direttore dell’Ufficio Tecnico di Noto, Ing.Roberto Di Maria!

Anche a suo tempo abbiamo denunciato l’eccessivo impianto di illuminazione fatto in questo quartiere segnalando che non si possono mettere dei pali di corrente più alti delle palazzine,pali che sono adatti per le autostrade e non per un quartiere la cui altezza delle palazzine non supera i cinque metri!

Infatti, nell’arco di non più di150 metrilineari, sono stati messi 18 pali con dei corpi illuminanti a luce diffusa a cui, dopo qualche anno, sono stati aggiunti altri sei punti di luce, sei corpi illuminanti ai lati interni delle palazzine che, sommandoli a quelli precedenti, diventano 24 corpi illuminanti, i quali all’accensione serale non permettono ai residenti di aprire le finestre perché altrimenti dei fasci di luce entrano direttamente nelle stanze, di conseguenza da un servizio che doveva accogliere e armonizzare la zona,avviene che chi vive nel contesto viene respinto a causa della troppa luce, creandosi così un inquinamento luminoso fastidioso e insopportabile che, ad esempio, non permette di vedere il cielo notturno, argomento molto caro all’Unesco che, in passato come nel presente, continua a fare Appelli per diminuire l’inquinamento luminoso.

Mentre, invece, il Vico Luigi Barzini, una stradina adiacente che collega Via Salveminicon Viale Principe di Piemonte, è completamente al buio!

Ci chiediamo e chiediamo: qual è il senso dell’Amministrazione Comunale di aderire ogni anno all’iniziativa nazionale del risparmio energetico denominata “M’illumino di meno“ se poi non interviene adeguatamente alla radice, quindi evitando di firmare i progetti degli impianti di illuminazione che quasi sempre sono gonfiati e sproporzionati rispetto ai reali bisogni, come nel caso in questione, contribuendo non solo allo spreco di energia elettrica, quindi di risorse economiche della collettività, ma anche a rendere di cattivo gusto una zona popolare che andrebbe monitorata sotto questo aspetto come per altri.

Essendo un quartiere popolare è pieno di ragazzine e ragazzini a cui la troppa luce sollecita lo stare fuori fino a tarda notte, molto spesso fino alle 23.OO oppure oltre la mezzanotte, ciò comporta un disturbo della quiete pubblica, di conseguenza si creano delle tensioni nel quartiere a cui, chi preposti ad intervenire, non danno le dovute risposte ma si limitano a rispondere evasivamente!

Sollecitiamo l’Amministrazione, l’Assessore ai lavori pubblici, Corrado Bianca, di intervenire facendo ridurre i corpi illuminanti e facendo togliere il vecchio impianto che aggiunge altra forma di deturpamento al contesto!

Roberto Bellassai 

Comitato per i Diritti del Cittadino

 


Questo articolo è stato visualizzato 351 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *