Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

538 views

IL NETINO PAOLO GIOCASTRO TRA I LEADER DEL NUOVO MOVIMENTO “SISTEMA POLITICO”

giocastroComunicato tratto dal sito www.lanota7.it

La parola d’ordine è “fare sistema” anche se non si capisce ancora come sarà possibile realizzare il progetto di considerare i 21 centri provinciali  soggetti da valorizzare  senza spiegare la provenienza delle risorse occorrenti a colmare le necessità.  E’ stato presentato ufficialmente il Movimento creato da Massimo Milazzo e Fabio Rodante.

Un nuovo schieramento politico nato per “fare sistema” provinciale e  non circoscritto alla città capoluogo e “fuori dai partiti”. L’essere “apartitico” è il fatto più caratterizzante del movimento che va aggiunto  alla  mira di volere creare un sistema di rete con movimenti e personaggi già nelle istituzioni di comuni  del siracusano. Al tavolo sedevano anche  consiglieri comunali  di altri comuni: Paolo Giocastro di  Noto, Salvo La Rosa di Melilli, Giuseppina Valenti di Priolo  e la consigliera del quartiere Neapolis di Siracusa, Nicoletta Abela.

Tra coloro che hanno presentato il movimento anche un nome noto alla politica  locale come Franco Zappalà. L’avvocato Titta Rizza,  uno degli ideatori  del movimento SP, sedeva accanto al quasi leggendario Rino Piscitello, deputato nazionale in pensione e il professore Paolo Greco anch’egli invitato a rendere testimonianza.

In prima  fila il consigliere comunale  siracusano Gaetano Firenze che secondo una certa logica potrebbe essere il terzo componente del possibile nuovo gruppo nell’aula del Vermexio.

Notoriamente Rodante e Milazzo che  provengono e sono ancora nel movimento creato dall’avvocato Paolo Ezechia Reale,  però continueranno la collaborazione con Progetto Siracusa. Almeno questo hanno dichiarato  esaltando i loro trascorsi di oppositori all’amministrazione comunale del sindaco Garozzo. Non si spiegherebbe a questo punto la necessità di creare un altro movimento in aggiunta a Progetto Siracusa  che –  secondo le dichiarazioni – resta  valido al punto da prevedere una futura collaborazione con Sistema Politico.  Su questo punto qualcosa non quadra, infatti, la nascita del neonato movimento non sarebbe neanche stata comunicata a Salvo Sorbello: stranamente perché  ancora oggi  insieme a Milazzo e Rodante forma il gruppo consiliare ispirato da Reale.

E’ ipotizzabile che la presentazione ufficiale del movimento SP – seppur con la diplomazia che il caso impone – possa significare la effettiva cessazione del gruppo dell’avvocato Reale, anche se l’interessato non si è ancora espresso sulla novità del giorno. Il Movimento ideato da Massimo Milazzo si è presentato al meglio  ed è possibile che in avvenire opererà le giuste aggregazioni  con altri movimenti disposti al dialogo perché considerano prossima al superamento l’attuale amministrazione comunale della città Capoluogo.

A Siracusa è già un pullulare di movimenti, pronti o in formazione, che mirano a confrontarsi elettoralmente non appena arriverà il momento. E’ pensiero corrente che la  prossima amministrazione comunale sarà eletta da aggregazioni civiche quanto più possibile partecipate  da movimenti e liste pronte a sostituire i partiti tradizionali, ovviamente, meno il PD che appare oggi come un carro armato elettorale pronto a combattere dopo avere  sostituito l’equipaggio.

www.lanota7.it


Questo articolo è stato visualizzato 599 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *