Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

851 views

IL MOVIMENTO 5 STELLE SI IMPEGNA PER CALTANISSETTA E PANTELLERIA. E NOTO?

cancelleri-borsellino1-400x215Giancarlo Cancelleri, leader dei “grillini” siciliani, ha incontrato l’assessore alla Sanità Lucia Borsellino. Lo scrive Cancelleri sul suo profilo facebook. All’incontro, avvenuto all’assessorato Sanità, Cancelleri ha informare la Borsellino sul problema dell’elisoccorso notturno di Caltanissetta e del punto nascite di Mussomeli.

“Ieri a Palermo- scrive il deputato regionale nisseno – ho incontrato l’assessore Borsellino per discutere del problema dell’elisoccorso. Attualmente c’è un solo elicottero che viene condiviso fra Pantelleria e Caltanissetta con turni di 12 ore ciascuno. Questa situazione non è sostenibile per i cittadini, l’Assessore mi ha quindi assicurato che verrà potenziato e garantito il servizio h24 per Pantelleria e Caltanissetta. Mi ha inoltre garantito che il punto nascite di Mussomeli verrà garantito e reso operativo al 100%” – conclude Cancelleri.


Questo articolo è stato visualizzato 771 volte

One Response to IL MOVIMENTO 5 STELLE SI IMPEGNA PER CALTANISSETTA E PANTELLERIA. E NOTO?

  1. avatar

    gioc Rispondi

    19 febbraio 2013 at 23:22

    Domenica scorsa, in Piazza Duomo, alla presenza del portavoce nonché vicepresidente della commissione sanità alla Regione Stefano Zito, il Movimento Cinque Stelle di Augusta ha presentato la commissione cittadina per la sanità. A dirigere tale commissione è stata scelta Sarah Marturana che, insieme al portavoce Antonino Di Silvestro, hanno rivolto l’invito ai cittadini a rendersi propositivi e partecipi alle problematiche circa la salute nel nostro territorio. Approfittando della presenza di Zito si è ripreso il discorso in merito alla mozione presentata dal M5S relativa all’ospedale Muscatello.
     
    La mozione verte sul principio dell’applicazione della legge 5 articolo 6 comma h che prevede una maggiore attenzione per i presidi ospedalieri che ricadono nelle aree ad elevato rischio ambientale come lo sono già quelli di Milazzo e Gela. Alla città di Augusta invece questo diritto è stato negato ed è stata inserita nel piano regionale che prevede il ridimensionamento dei presidi ospedalieri non tenendo conto della suddetta legge. Inoltre c’è da considerare che Augusta ha nel proprio territorio una casa circondariale e un presidio militare di oltre 5.000 tra militari e civili per lo più appartenenti alla Marina Militare che prestano servizio sia in comandi a terra come arsenali e istallazioni logistiche ma soprattutto su unità navali.
    Pertanto se il decreto promosso dall’ex assessore Russo non verrà bloccato il presidio di Augusta diventerà solo un mega poliambulatorio. Il Movimento Cinque Stelle nella mozione chiede soprattutto lo scorporo dal presidio di Lentini e la garanzia dei 120 posti letto per acuti necessari a mantenere integro ed attivo il presidio ospedaliero e ridare quindi dignità ai cittadini di Augusta martoriati già da un inquinamento insostenibile e di contro dover rinunciare ad un diritto inalienabile sancito dalla costituzione italiana che è il diritto alla salute. La mozione, che sarebbe dovuta essere discussa prima della chiusura dei lavori all’ARS per le elezioni dovrebbe essere messa in calendario al massimo i primi di marzo
    Non solo Sanità, in Piazza Duomo erano presenti anche altri due candidati alle prossime elezioni Roberto Anzalone per il Senato e Luca Calpitano candidato alla Camera che si sono intrattenuti con i cittadini presenti ascoltando le proposte e soprattutto le grida di aiuto di una popolazione ormai allo stremo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *