Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

759 views

GRANATA LASCIA FLI E FONDA GREEN ITALIA

GRANATAGiunge al capolinea l’avventura di Futuro e libertà per Fabio Granata, ha presentato a Roma il manifesto di Green Italia, una nuova forza politica ambientalista che raccoglie personalità politiche provenienti da diversi schieramenti. Assieme a Granata ci sono pure due ex senatori del Partito democratico come Roberto Della Seta e Francesco Ferrante, ma anche Monica Frassoni, co-presidente del Partito verde europeo.“La nostra esperienza non è trasversale ma innovativa – dice Granata – condivisa con una comunità che ha la stessa ‘visione’, oltre le vecchie categorie. Non siamo una riedizione dei Verdi, ma un partito diverso che guarda verso una nuova prospettiva europeista”.Aderiscono a Green Italia diversi esponenti di Legambiente, a partire dal presidente Mimmo Fontana. Ci sono il sovrintendente Sebastiano Tusa, l’architetto Guido Meli e la figlia d’arte Patrizia Maiorca. Fra i temi cari al neonato movimento quello della green economy, la dimensione ‘glocal’ e l’europeismo.

Fabio Granata parla pure del suo addio a Fli. “Quel percorso è politicamente finito – afferma –, l’unica strada che può intraprendere è quella di ricostruire la vecchia Alleanza nazionale. Credo personalmente non sia un percorso fattibile, perché restano le distanze culturali e ideologiche che hanno portato alla fine della stessa An”. Intanto Granata si getta nella nuova avventura, che andrà a battesimo il prossimo 28 giugno.


Questo articolo è stato visualizzato 551 volte

2 Responses to GRANATA LASCIA FLI E FONDA GREEN ITALIA

  1. avatar

    vincenzo moscuzza Rispondi

    6 luglio 2013 at 00:10

    Quel Mimmo Fontana, che ha imposto la chiusura del Circolo Legambiente di Noto che tante battaglie di tutela si era intestato, se lo poteva evitare…

  2. avatar

    Roberto Bellassai Rispondi

    16 luglio 2013 at 19:39

    ” L’ecosostenibilità partitocratica ” a cui da tempo si è innestata la Legambiente regionale,guidata da Mimmo Fontana che ha fatto fuori il Circolo di Legambiente di Noto,perchè non in linea con la nuova politica ambientale dalle  ” maniche larghe! ” 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *