Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

298 views

DIZIONARIO DELLA STUPIDITA’

dizionarioAnima. “… Se la metafisica è la più elevata stupidaggine generica, l’anima e lo spirito sono le più elevate stupidaggini specifiche. In origine l’anima non era metafisica ma fisica: in greco ànemos indicava l’aria o il vento …”

Metafisica. “ … Tra tutte le stupidaggini la metafisica è quella che si presenta come la più sofisticata perché si maschera dietro una sottile confusione tra le parole e le cose, tra il linguaggio e il mondo …” “… La vita è determinata e sostenuta da un processo fisico e non dalla metafisica …”

Etica. “… Il problema di legare l’etica a Dio è che le impedisce di essere universale perché ne esclude automaticamente gli atei e gli agnostici. E la rende relativa a causa della molteplicità delle religioni e della varietà dei loro precetti: ad esempio, mentre il cristianesimo impone la monogamia, l’islam permette la poligamia.

Bellarmino. “… L’inquisizione è stata uno degli strumenti storici usati dalla stupidità religiosa per schiacciare l’intelligenza scientifica. E’ il simbolo di questa lotta tra l’oscurantismo e l’illuminismo è stato il cardinale Bellarmino, proclamato da Pio XI santo nel 1930 e dottore della Chiesa nel 1931. La vittima più nota del cardinale fu Giordano Bruno, reo di aver parlato nella Cena delle ceneri (1584) di uno spazio infinito, con infiniti mondi in evoluzione per un tempo infinito …” “… E’ di aver anticipato nel De la causa, principio et uno (1584) il principio cosmologico di Einstein secondo il quale l’universo appare allo stesso modo da qualunque punto e in qualunque direzione lo si osservi …”

Benedetto XVI. “ … In Termini di categorie letterarie, il papato di Benedetto XVI ha rappresentato una tragedia mentre quello di papa Francesco si è rilevato essere una commedia. Ratzinger proveniva dall’Europa del Nord, si indirizzava agli Intellettuali e teneva loro discorsi dottrinali come a Ratisbona. Bergoglio arriva dall’America del Sud, si appella al popolo e lo ammalia con espedienti pubblicitari come la Misericordia. Il discorso di Ratisbona in bocca a Bergoglio suonerebbe tanto stonato quanto la scatoletta di Misericordina in mano a Ratzinger apparirebbe imbarazzante …”

Francesco. “… Al momento dell’elezione del nuovo Papa, il cardinal Dolan di New York ammonì ad “ aspettarsi un cambiamento della pubblicità non del prodotto “ . E la pubblicità è cambiata grazie allo spin doctor Greg Burke, dell’Opus Dei, che suggerisce le mosse al papa come a un businiss executive, anche se dice modestamente: “ Io gli passo la palla ma è lui che segna “ . La porta, ovviamente, è la bocca aperta dei fedeli …”

Concordato. “… L’11 Febbraio 1929 l’ex ateo Mussolini tradì i principi risorgimentali che avevano portato a un’Italia laica e confinato il Vaticano oltre Tevere e siglò con la Chiesa un vergognoso Concordato. Tra le misure del trattato brillavano per stupidità il sostentamento statale del clero, la proclamazione del cattolicesimo come religione di Stato e l’istituzione dell’ora di religione obbligatoria in tutte le scuole …” “… Il 25 Marzo 1947 l’ex ateo Palmiro Togliatti tradì i principi comunisti che avevano portato a un’Italia antifascista e votò a favore del vergognoso recepimento del Concordato fascista nella Costituzione Repubblicana …” “ … Il 18 Febbraio 1984 l’ex ateo Bettino Craxi tradì i principi socialisti che avevano portato nel 1970 a un’Italia moderna con la legge sul divorzio e firmò con la Chiesa una revisione vergognosa del Concordato …”

Arte Moderna. L’ Autore tra l’altro scrive che quest’arte è divisa “ tra cretini pieni di idee “ e “ cretini pieni di soldi. “ E che i Mecenati in passato sponsorizzavano Michelangelo e Federico il Grande ispirava Bach mentre oggi i Rockefeller distruggono i Murales di Diego Rivera e gli Agnelli commissionano ritratti di Handy Warhol.

Si tratta di alcune delle 277 voci contenute nel “ Dizionario della stupidità, “ che ha per sottotitolo: fenomenologia del senso della vita, del Prof. Piergiorgio Odifreddi, Scienziato –Matematico, Ateo dichiarato, Presidente onorario dell’Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti, pubblicato nell’Agosto del c.a. dalla Casa Editrice Rizzoli.

Un libro già alla seconda Edizione, composto di 378 pagine che vanno dalla lettera A alla lettera Z, e che per ogni pagina tratta un argomento scritto in maniera chiara e sintetica, in cui si affrontano varie problematiche che riguardano la cultura, la politica, il sociale ed in maniera particolare vengono decostruiti con la dovuta leggerezza e ironia oggettiva tutte le voci riguardante la religione ebraico – cristiana, quindi le credenze religiose e soprattutto il potere che ancora oggi i Vertici Vaticani e non solo Vaticani, esercitano sugli individui per mantenere insieme ai Governi e agli Stati, lo stato quo nel Bel Paese e non solo.

Queste alcune delle voci: Dio, Gesù, Mosè, Abramo, Anima, Metafisica, Ontologia, Dogmi, Al di là, Profeti, Antico Testamento, Sacra Famiglia, Papa, Creazionismo, Eugenetica, Embrioni, Francesco, Benedetto XVI, Buddha, Maometto, a cui seguono tante altre voci come, ad esempio, Storici, Scienziati, Letterati, Filosofi, Politici, Attori, Arte Moderna …

Un Dizionario che si può considerare un Breviario laico, basato su una dimensione eticamente laica – scientifica della vita e non su quella Ontologica e Metafisica del potere religioso e civile che ancora in Italia, con la scusa del Concordato tra Stato e Chiesa, i due Stati si comportano e sono nei fatti l’interfaccia l’uno dell’altra, perché ogni giorno non fanno che ribaltare l’etica civile in etica religiosa.

Un Dizionario contro un potere culturale, politico e religioso che mistifica e continua a mistificare la realtà e di conseguenza la vita, sbarrando gli accessi alla ragione dinamica – scientifica e ai suoi divenire.

Il Prof. Odifreddi che si ispira liberamente all’insegnamento di Bertrand Russell, matematico e intellettuale e a Noam Chomsky, linguista e filosofo libertario, da molto tempo è impegnato culturalmente non solo in Italia nella divulgazione scientifica, nella storia della scienza, nella filosofia, nella politica, nella religione e nella saggistica varia attraverso pubblicazioni di libri, scritti su riviste scientifiche o partecipando e facendo interventi pubblici attraverso i Media, TV, Riviste Scientifiche, Stampa nazionale e Internazionale, praticando sempre un linguaggio razionale, chiaro, semplice e sintetico che permette la comprensione e la demistificazione tra ciò che è dinamicamente razionale, scientifico, e ciò che appartiene allo stupidario del sistema culturale – cattolico –borghese –consumistico.

Negli ultimi tempi abbiamo assistito sulle TV nazionali e private dei dibattiti sulla religione ricche di polemiche tra il Prof. Odifreddi e Monsignor Rino Fisichella, con l’On. Paola Binetti, con Monsignor. Antonio Staglianò, Vescovo di Noto, con l’allora Ministro della Difesa, On. Ignazio La Russa, con la Ministra all’Istruzione Maria Stella Gelmini, con il fisico Antonio Zichichi, al quale ha dedicato un libro dal titolo: “ Zichicche “ , con il Prof. Paolo Diodati; altre polemiche con i filosofi Gianni Vattimo, Emanuele Severino, Massimo Cacciari, quest’ultimo ha definito Odifreddi, “ nipotino di Voltaire. “ A preso anche posizioni pubbliche a favore della legge 194, Interruzione Volontaria di Gravidanza, si è espresso contro l’invito, quindi la visita del Papa Benedetto XVI alla Sapienza di Roma, a favore del caso Eluana Englaro, contro il Crocefisso nelle Istituzioni pubbliche dello Stato Italiano.

Del Prof. Odifreddi, che ama molto smontare dogmi, mi piace ricordare alcune sue affermazioni, come ad esempio: “… Se la logica e la matematica prendessero il posto della religione e dell’astrologia nelle scuole e in televisione, il mondo diventerebbe gradualmente un luogo più sensato e la vita più degna di essere vissuta …”

“… La vera religione è la matematica, il resto è superstizione. O, detto altrimenti, la religione è la matematica dei poveri di spirito …”

Una breve considerazione:

I deficit culturali in Italia, ma non solo in Italia, in cui la ragione non è mai passata, sono infiniti sotto ogni aspetto, di conseguenza sarebbe opportuno recuperarli anche simbolicamente, ad esempio, promuovendo “ La Festa della Ragione, “ di una Ragione dinamica – Umanistica – Scientifica in tutto il territorio nazionale, una Festa che in passato veniva svolta ogni anno dagli Illuministi durante “ La Comune di Parigi. “

Roberto Bellassai


Questo articolo è stato visualizzato 335 volte

2 Responses to DIZIONARIO DELLA STUPIDITA’

  1. avatar

    BIAGIO IACONO Rispondi

    11 novembre 2016 at 12:48

    Caro Roberto, ben hai fatto a ricordare il Dizionario che ancora NON conosco, ma leggo di tanto in tanto Odifreddi su Repubblica: che dirti? Non ho parole ma ne avrei bisogno di centomila per non contraddire, se non forse nelle forme un po’ forti, le citazioni che riporti: ti manderò dal sito cattolico ZENIT cosa si dice di Lutero quando il Papa, qualche giorno addietro, lo ha celebrato cinque secoli dopo la scomunica, mentre spero ancora di poter un giorno convocare – solo per cominciare a Noto – un pubblico dibattito sulla FEDE fra Laici e Cattolici, cioè fra liberi  Pensatori e Fedeli cristiani! Sarebbe un primo passo per un incontro che, ne ho tutta l’impressione, ormai NON interessa più di tanto a nessuno! Ciao e grazie. Biagio

     

  2. avatar

    Roberto Bellassai Rispondi

    13 novembre 2016 at 10:49

    Caro Biagio, essere sempre aperti culturalmente al dialogo deve essere la base del vivere civile, quindi va bene un eventuale incontro pubblico sulla questione, ma non pensi, che ne è passata troppa di acqua sotto i ponti per permettere ai Vertici Vaticani e alla Chiesa di prendere atto che il Concordato sia una grossa anomalia in un Paese come l’Italia, che si dice Laico e Democratico, ed invece è storicamente in ginocchio culturalmente e politicamente nei confronti del Clero Vaticano?  Né la Chiesa, il riferimento è soprattutto ai fedeli, facendo le dovute eccezioni,non riescono ad essere dei Cattolici adulti, perchè almeno dovrebbero discernere tra coscienza Civile e Coscienza Religiosa, e al di là dell’essere Cattolici, ma anche di altre Religioni,bisogna affermare nelle Istituzioni pubbliche, la Laicità dello Stato, a garanzia di una neutralità dello stesso, per una reale pluralità delle Idee, delle Religioni e della Spiritualità, anche perché la Religione è una scelta che riguarda il privato della persona, che non può essere ostentata facendone motivo di appartenenza, cosa che denota subordinazione al Potere dei Vertici Vaticani, arretratezza Culturale, Civile e Spirituale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *