Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

670 views

C’E’ DEL MARCIO IN DANIMARCA

banda bassottiSIRACUSA: LA GUARDIA DI FINANZA SU ORDINE DELLA PROCURA DELLA REPUBBLICA ESEGUE IL SEQUESTRO DEI CONTI DELL’AMMINISTRATORE PRO TEMPORE DI SAI8 PER € 1.420.000.

Nell’ambito del procedimento relativo all’accertamento delle responsabilità sul fallimento della “Sai 8”, società di gestione del servizio idrico per la Provincia di Siracusa, dichiarata fallita dal Tribunale in data 26/11/2013, la Procura della Repubblica ha riscontrato e stigmatizzato alcune inadempienze economiche e gestionali, evidenziando la difficile situazione finanziaria della società non ritenuta in grado di gestire il servizio.

La tesi prospettata dal Procuratore Capo Dott. Francesco Paolo Giordano, fondata sulla «situazione di illiquidità» e la rilevazione di «anomalie nei pagamenti delle forniture» tali da non consentire la prosecuzione di una normale gestione, ritenuta quantomeno deficitaria, è stata accolta dai giudici del Tribunale fallimentare.

Gli ulteriori accertamenti, delegati alla Guardia di Finanza di Siracusa dal Sostituto Procuratore Dott. Marco Bisogni, hanno consentito di appurare che la società in questione, per l’anno di imposta 2012, aveva omesso il versamento delle ritenute operate nei confronti di lavoratori dipendenti e lavoratori autonomi.

I Finanzieri aretusei hanno attenzionato ed esaminato il Modello 770/2013, relativo all’anno di imposta 2012, trasmesso dalla “SAI 8” all’Agenzia delle Entrate, dal quale è emerso, infatti, un omesso versamento delle ritenute operate pari ad € 1.420.000.

Pertanto, l’amministratore pro – tempore, è stato deferito all’autorità giudiziaria per la violazione della normativa tributaria che punisce il comportamento di chi, nella veste di sostituto di imposta, non versa nei termini previsti le ritenute risultanti dalla certificazione rilasciata ai dipendenti, quando l’importo supera la soglia di € 50.000.

Gli accertamenti delle Fiamme Gialle hanno consentito alla Procura della Repubblica di Siracusa di richiedere al G.I.P l’emissione di un decreto di sequestro preventivo, anche nella forma per equivalente, sui conti e sui beni dell’indagato. In data 26/03/2014 il G.I.P., Dott.ssa Patricia Di Marco, ha emesso il decreto di sequestro preventivo richiesto dalla Procura Gli uomini delle Fiamme gialle, in queste ore, stanno eseguendo il sequestro sui conti dell’indagato, accesi nei più importanti istituti di credito nazionali.


Questo articolo è stato visualizzato 427 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *