Widgetized Section

Go to Admin » Appearance » Widgets » and move Gabfire Widget: Social into that MastheadOverlay zone

599 views

COL FIATO SOSPESO ….

INCATENATOLa decisione mette in fibrillazione alcuni deputati siracusani all’Ars e quelli che aspirano ad entrare nel Parlamento siciliano

I sei deputati regionali e gli aspiranti parlamentari della provincia di Siracusa, hanno atteso per tutta la giornata la sentenza del Cga di Palermo sulla vicenda delle elezioni Regionali del 2012.

Oggi è stata “fumata nera”, ma il verdetto dei giudici amministrativi è atteso per domani. Salvo colpi di scena, che, in tutta questa pirandelliana storia, non sono mancati.

Dalla sparizione del materiale elettorale dagli archivi del tribunale, ad una prima sentenza del Cga del 5 febbraio scorso, mai applicata. E poi l’inchiesta della Procura di Siracusa, la conclusione delle indagini, atti di ottemperanza vari sull’uno e sull’altro fronte. Oggi a Palermo ci sono state udienze a ripetizione ed era in qualche modo prevedibile che la sentenza non venisse depositata.

Di certo i giudici che si sono chiusi in Camera di consiglio, una decisione l’hanno già presa. Ma è top secret, fino a quando non ci sarà il pronunciamento.

Dall’orientamento dei giudici amministrativi, che hanno detto no al rinvio chiesto dagli avvocati di alcuni deputati in carica, l’orientamento sembrerebbe quello di rimandare alle urne gli elettori di sei sezioni di Pachino e 3 di Rosolini. Oramai è solo questione di ore per conoscere il verdetto.

 

 

 

 

 


Questo articolo è stato visualizzato 392 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *